Archivi per agosto 2017

Tweet cioè breviloquium

Bergoglio è il Papa che firma i documenti più lunghi: l’enciclica «Laudato si’» (2015) ha 40 mila parole contro le 29 mila della «Caritas in veritate» di Benedetto (2009). Ma è anche il Papa che invia i messaggi più brevi su Twitter dove ora ha 36 milioni di followers. Lieto dei due primati, chi è tenuto a leggerlo per lavoro indegnamente si augura che il Pontifex breviloquens (questa è l’intestazione della pagina Twitter) contagi il multiloquens.

Commenti (17)

La Chiesa non è più divisa di prima e Francesco contagia

«La Chiesa non è più divisa di prima, papa Francesco ha capacità contagiose» è il titolo di un’intervista che mi ha fatto ieri il sito Linkiesta. Nel primo commento metto il sommario dell’intervista fornito dal sito.

Commenti (88)

Il vento nei capelli e nulla più

“Il vento nei capelli”: è una scritta a grandi pennellate rosse che ho letto su un muro al lato destro della strada che scende dal santuario di Montallegro a Rapallo. Non dice altro: che ottenga mai quel vento, come lo prendano i capelli. Ho immaginato che lo scrivente fosse di memoria breve e giunto alla fine di quella riga tanto impegnativa più non ricordasse il resto dell’antifona.

Commenti (18)

Francesco afferma che la riforma liturgica è “irreversibile”

“Possiamo affermare con sicurezza e con autorità magisteriale che la riforma liturgica è irreversibile”: l’ha detto Francesco il 24 agosto alla 68ma Settimana Liturgica italiana. Nei commenti due passaggi papali.

Commenti (34)

Il papà di Xavi: ho bisogno di abbracciare un musulmano

Il papà di Xavi, la più giovane tra le vittime della Rambla di Barcellona, desidera che “la morte di suo figlio serva a qualcosa” e confessa: “Ho bisogno di abbracciare un musulmano. Che questa gente non abbia paura”. Qualche ora dopo queste parole, ha stretto in un abbraccio consolatore l’imam supplente di Rubí, Driss Sally. Nei commenti riporto altri elementi del piccolo fatto utile a restare umani, che ho letto sul quotidiano il Messaggero.

Commenti (33)

Arrupe Martini Bergoglio gesuiti in avanscoperta

Missionari in avanscoperta nella città mondiale come Matteo Ricci nella Cina d’allora, Jorge Mario e Carlo Maria si calamitano e si rubano le parole. Amanti alla pari degli Esercizi condotti sulla Scrittura. Vescovi riformatori dotati di parresia. Ambedue alunni di Arrupe, l’altro gesuita che con loro fa triade al cambio del millennio: per decenni la Compagnia vivrà di loro. E’ un capoverso di un mio testo per “il Regno” pubblicato nel numero 12/2017 con il titolo Martini e Bergoglio in avanscoperta. Come Matteo Ricci nella Cina del ’600.

Commenti (20)

Un confessionale di marmo per il Duce

L’estate vagabonda mi porta a Sestri Levante dove trovo una chiesa con cripta e in essa due confessionali rivestiti di marmi: è il Tempio costruito dal padre Enrico Mauri (1883-1967) fondatore dell’Opera Madonnina del Grappa. Narrano all’Opera che il padre Mauri aveva Mussolini tra i benefattori e attendeva la sua conversione: quando fosse arrivata, il Duce avrebbe potuto inginocchiarsi tra i marmi che amava. A penitente imperiale il giusto confessionale.

Commenti (2)

Non voglio rubare le parole

“Non so rubare le parole” dice una novantenne dura d’orecchi che siede a tavola davanti a me in una casa vacanza e narra l’aiuto incerto che le viene dall’apparecchio che le è costato un occhio. Io le dico di imparare a “leggere” le labbra: per tutta la settimana siedi davanti a me e guarda le mie labbra quando parliamo. Dice che si vergogna a “rubare le parole”. Quanti sono i modi del verbo rubare.

Commenti (2)

Nati x sbagliare cadere ricominciare


Scritta da me fotografata stamane a Sestri Levante in via Olive di Stanghe, su un muro a destra di chi va al mare.

Commenti (8)

La libertà dei Papi da Pio a Benedetto a Francesco

In risposta a un mio post del 14 agosto su Burke e Francesco sono venute domande appuntite dai visitatori: rispondo con questo post. Chiedo scusa per la lentezza della risposta: sono in giro e non mi era possibile fare prima.

Commenti (66)

« Articoli precedenti Pagina successiva » Pagina successiva »