Psicoanalisi del mistero o del ministro

Da cardinale Bergoglio parlò contro la “psicoanalisi del mistero” (“Aprite la mente al vostro cuore”, Rizzoli 2013, p. 198) ma oggi racconta che a 42 anni consultò per sei mesi un’analista ebrea “per chiarire alcune cose” e confida che quella consultazione “molto l’aiutò” (lo riferisce Dominique Wolton in “Politique et société”, Éditions de l’Observatoire). Conclusione provvisoria: psicoanalisi del mistero no, psicoanalisi del ministro sì.

10 Commenti »

  1. Luigi Accattoli scrive,

    28 settembre 2017 @ 21:25

    Il cuscino degli spilli. E’ il mio “spillo” di questa settimana, pubblicato a pagina 31 della “Lettura” del Corsera che sarà in edicola fino a sabato. Per il contesto delle due citazioni bergogliane vai ai commenti seguenti. Per sapere che siano gli spilli, vedi il post del 9 luglio:

    http://www.luigiaccattoli.it/blog/accusa-er-papa-a-santuffizio/

  2. Luigi Accattoli scrive,

    28 settembre 2017 @ 21:35

    Psicoanalista ebrea. Nel libro intervista con Dominique Wolton, “Politique et société”, di cui sono uscite anticipazioni a fine agosto e inizio settembre, Francesco parla del ruolo avuto da alcune donne nella sua vita: ricorda il coraggio della madre che emigra, accenna alle due nonne dicendo di ringraziare Dio «per aver conosciuto queste vere donne», aggiunge che «quelle [vere donne] che ho conosciuto mi hanno aiutato molto quando ho avuto bisogno di consultarmi». E’ a questo punto che parla dell’analista: «Ho consultato una psicanalista ebrea. Per sei mesi sono andato a casa sua una volta alla settimana per chiarire alcune cose. Lei era medico e psicanalista, ed è sempre rimasta al suo posto. Poi un giorno, quando stava per morire, mi chiamò. Non per ricevere i sacramenti, dato che era ebrea, ma per un dialogo spirituale. Era una persona molto buona. Per sei mesi mi ha aiutato molto, quando avevo 42 anni».

  3. Luigi Accattoli scrive,

    28 settembre 2017 @ 22:03

    Bergoglio che detta gli esercizi. Già che ci sono do un consiglio a chi voglia conoscere testi utili a comprendere il Bergoglio gesuita e conduttore di esercizi: il volume di cui ho riportato qui sopra un brano e un altro più maturo e più breve, “In lui solo la speranza”, che è un corso di esercizi dati ai vescovi spagnoli nel 2006 (Jaca Book 2013). A mio parere in questo volumetto di 120 pagine abbiamo il testo intellettualmente più impegnativo del Bergoglio precedente l’elezione.

  4. maria cristina venturi scrive,

    28 settembre 2017 @ 22:57

    Per capire cosa e’veramente la psicanalisi da un punto di vista spirituale e morale consiglio di leggere il.libro di Thomas Mann “La montagna incantata”
    Vi si narra di un giovane, sano e normale, che sale per trov a re il cugino a un sanatorio per tubercolotici in alta mantagna, la Montagna Incantata,, e quivi trova vari incantatori,fra cui un medico psicanalista.
    Non ne discendera’mai piu’, dalla montagna incantata, irretito in una morbosa e fumosa atmosfera, in cui lui da sano diventera’malato e soprattutto amera’diventare malato.
    L’amore per il patologico,l’ebbrezza della malattia fisica e spirituale, sono descritti alla perfezione nel capolavoro di Thomas Mann.
    Un papa che si vanta di essere andato dalla psicanalista.
    Che dire?Ormai la patologia psichica va cosi’di moda che e’ diventata d’obbligo fra i moderni intelettuali o presunti tali.
    Non so che giovamento abbia tratto dalla psicanalisi Jorge Mario Bergoglio.
    D irei , c osi’a naso, nessuno.Ma sei mesi sono pochi, le normali terapie psicanalitiche vanno avanti anni, decenni.Forse ha interrotto troppo presto la cura.

  5. Leopoldo Calò scrive,

    29 settembre 2017 @ 6:35

    Al di là della solita avversione che il post della Venturi esprime, vorrei qui evidenziare che alla base della piccola guerra che pure qui nel blog si combatte ogni giorno e di cui le persone per loro fortuna normali e più attente alla sostanza delle cose non sanno praticamente nulla, c’è una contrapposizione profonda di natura culturale, mi si passi il termine.
    Non è un caso che Maria Cristina Venturi ce l’abbia tanto con la psicanalisi, tale atteggiamento fa buona compagnia, per esempio, all’idea che l’evoluzionismo non abbia basi scientifiche e alla considerazione dell’omosessualità come malattia da curare. Sono due mondi diversi che s’incontrano, anzi che si scontrano. Bergoglio è solo un pretesto. Alla fine, nessun uomo ha mai cambiato veramente la natura degli uomini e questo papa, Francesco intendo, non farà eccezione. Passerà anche lui, lo sappiamo tutti, accompagnato dal dolore di alcuni e dal sollievo di altri, ma passerà anche lui.

  6. Lorenzo Cuffini scrive,

    29 settembre 2017 @ 8:23

    Poco ma sicuro, Leopoldo. Non per nulla io parlo di ” transeunte papa”.
    L’antibergoglianesimo – compreso quello ossessivo compulsivo – è solo la manifestazione di un atteggiamento generale di chi lo pratica .Questo papa passerà, come chi lo osteggia peraltro, ma il problema resterà, bello grosso.
    Così come preesisteva.

  7. Clodine-Claudia Leo scrive,

    29 settembre 2017 @ 11:39

    Anche per quel bontempone del Generale Arturo Sosa, il minimalista per eccellenza, anzi io lo chiamo il chirurgo plastico della Chiesa Cattolica sullo stile di Alberto Sordi: ve lo ricordate Albertone nei panni di quel tale prof. dott. Guido Tersilli primario della clinica Villa Celeste convenzionata?

    Quello che deformava i volti delle povere malcapitate. Ecco, il generale Padre Sosa ha l’abilità di deformare la Parola di Dio, le Realtà di fede che La Chiesa cattolica ha trasmesso attraverso il Magistero in 2000 anni di storia riducendo tutto a “suggestione”.

    Entrare nei meandri della psiche onde far si che il vero “SE’, o “IO” cosciente della dottrina trasmessa da Nostro Signore Gesù Cristo abbia la meglio sulle illusioni elaborate dalla “coscienza collettiva” che in fatto di fede e morale, sacramentale e via discorrendo hanno prodotto delle “ILLUSIONI”: fregnacce generate dalla suggestione.

    I Vangeli? Suggestione: mica c’erano i registratori all’epoca di Cristo.
    Le strutture della Chiesa? Suggestione. Arriverà il giorno che sulla cattedra di Pietro potrà salire anche Pierina. Perché ” entro 30 anni avremo comunità cristiane con un’altra struttura. Con questo papa potranno aprirsi più porte” . Dice: “Il matrimonio?” E’ un dettaglio, una “suggestione” :sacramento, statuto civile, pensiero pubblico e quello ufficiale, morale? Suggestioni da bigotti
    Il matrimonio omosessule? Suggestione! Una cosa è la mia omosessualità, un’altra è il mio compagno omosessuale, che fa parte della mia famiglia, del mio ambiente (?)
    Il Diavolo? Suggestione! Non è che un’invenzione simbolica, una figura retorica frutto dei condizionamenti umani e sociali creati dal nostro subconscio.

    Capite, il diavolo, per il superiore dei Gesuiti, è un’invenzione della psiche, la cosa che fa inorridire è che costui è anche uno dei consiglieri più vicini al Pontefice.Che dire:

    Certo
    se tanto mi da tanto
    E’ meglio fare il tonto
    E’ meglio che non sento
    Che se mi sento dentro
    Piu’ male sto
    Tanto
    Ho tante cose in conto
    Non faccio piu’ lo sconto
    Ci vuole un intervento
    Che vedo ma non sento
    E male sto
    Tanto e’ tutto fuori tempo
    E’ tutto un manicomio
    Che bueno esta
    Pronto
    Adesso fatti un pianto
    Che tanto non ti sento
    Ma amata t’ho
    Cristo
    Siamo nelle tue mani
    Non battere le mani
    Paura ho

    (Interviste ad ” El Mundo” )
    El único ‘jefe’ del Papa

    .

  8. Victoria Boe scrive,

    29 settembre 2017 @ 12:05

    Le normali terapie psicanalitiche vanno avanti per anni perché molti sentono il bisogno di liberarsi dei condizionamenti che si sono sedimentati nel tempo in profondità fin dalla nascita; alcuni dicono fin dalla pre-nascita.
    E li hanno resi inquieti e non liberi.
    Il socratico “conosci te stesso” ha una valenza senza tempo, infatti.
    Molti non si conoscono abbastanza e finché non si chiariscono a sé stessi restano legati.
    Se è vero, come è verissimo, che questo Papa passerà come tutti quelli che l’hanno preceduto e come tutti i mortali, è pur vero che lascerà traccia profonda, ben più dei pontefici precedenti.
    Tutti lasciano traccia nella storia della Chiesa, ed è su queste tracce che la Chiesa procede nel suo cammino, a volte con lentezza esasperante restando indietro ( anche di “due secoli”) rispetto al cammino dell’uomo, a volte più speditamente come adesso, e riguadagnando il tempo perduto.
    Nessuno riuscirà a fermare il cammino della Chiesa, perché lo Spirito lo accompagna secondo il volere di Dio a cui l’uomo non può opporsi, per quanti sforzi faccia e per quante scemenze possa proferire nel tentativo vano di bloccarlo.

  9. Lorenzo Cuffini scrive,

    29 settembre 2017 @ 12:09

    L’intervista di cui si parla è questa ( maggio 2017)
    http://www.elmundo.es/papel/lideres/2017/05/31/592d806d268e3e1a7c8b476c.html

  10. Clodine-Claudia Leo scrive,

    29 settembre 2017 @ 13:03

    A proposito di Misteri, oggi 29 settembre la Chiesa festeggia i Santi Arcangeli Michele, Gabriele, Raffaele. La rivelazione narra il mistero degli Angeli e quanta parte occupino nella storia di ciascuno: “Non sono essi tutti spiriti incaricati di un ministero, inviati per servire coloro che devono entrare in possesso della salvezza?” (Eb 1, 14). La Chiesa questo crede e questo insegna proprio come crede e insegna riguardo la presenza del demonio.
    Preghiamo gli Angeli ed oggi gli Arcangeli: dono di Dio, chiamati perché cooperino col Suo progetto ” se tu ascolti la sua voce e fai quanto ti dirò,io sarò nemico dei tuoi nemici e l’avversario dei tuoi avversari” (Esodo, 23)
    Auguri a tutti i Gabriele, Raffaele, Michele, e i corrispettivi femminili…

RSS feed per i commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Il commento sarà pubblicato dopo l'approvazione del moderatore del blog - perdona l'attesa

Devi essere collegato per inviare un commento