L’immediatezza dello sguardo è donna

Quando si azionava l’esposimetro e si metteva a fuoco, era più frequente che a scattare foto fossero gli uomini. Ora che basta toccare il display dello smartphone mi pare siano di più le donne. L’immediatezza dello sguardo gioca a loro favore.

8 Commenti »

  1. Lorenzo Cuffini scrive,

    18 maggio 2017 @ 0:29

    Dipende.
    Anche il maschio sta abbandonando rapidamente il culto tecnico della fotografia per riconvertirsi a un più immediato tocco e via.
    E’ un’altra di quelle piccole rivoluzioni copernicane che senza accorgersi ciascuno di noi assorbe nella vita di tutti i giorni.

  2. LEONE MINUSCOLI scrive,

    18 maggio 2017 @ 11:41

    Anche le apparizioni sono piu’ donne che uomini…..!!!

    Per sorridere un po’………

  3. Clodine-Claudia Leo scrive,

    18 maggio 2017 @ 12:15

    È vero …

  4. maria cristina venturi scrive,

    18 maggio 2017 @ 13:21

    E gli Angeli?
    I Messaggeri divini appaiono ancora non sono scomparsi!
    Loro non sono ne’maschi ne’femmine, pero’appaiono..le loro apparizioni si svolgono in genere nel segretonell’intimo nel “privato”piu’privato , ma alcune sono famosissime. GABRIELEalla Vergine, l’Angelo a Giuseppe, l’Angelo con il dardo infuocato a Santa Teresa d’Avila, l’Angelo del Portogallo che e’apparso.
    p rima della Vergine ai tre pastorelli…
    O pensiamo che gli Angeli siano solo un mito semitico e che dopo i tempi bliblici non appaiano piu’?
    Se sono i “messaggeri”per eccellenza fra il divino e l’umano perche’mai dovrebbero essere nei nostri tempi
    scomparsi o esautorati del loro c ompito?

  5. Fabrizio Scarpino scrive,

    18 maggio 2017 @ 13:29

    Angele Dei,
    qui custos es mei,
    me, tibi commíssum pietáte supérna,
    illúmina, custódi,
    rege et gubérna.

    Amen.

    Certo Maria Cristina. Preghiera da recitare.

  6. maria cristina venturi scrive,

    18 maggio 2017 @ 14:08

    Poesia di Czeslaw Milosz

    Vi ho tolto le vesti bianche
    Le ali e persino l’esistenza.
    Tuttavia io vi credo, o messageri.

  7. Clodine-Claudia Leo scrive,

    18 maggio 2017 @ 16:37

    Bella….

    Nella mia vita ebbi accanto, come una seconda madre, una suora che solo quando fui cresciuta abbastanza da comprLorenzo mi rivelo’ di essere figlia spirituale di Padre Pio di essere di San Giovanni Rotondo da lui battezzata; cresimata. ..
    Ebbene, mi racconto un fatto accaduto quando, postulante era stata inviata a Roma presso un orfanotrofio nella zona di San Lorenzo. Si era in piena occupazione nazifascista e la notte precedente il grande bombardamento , quasi un sesto senso la svegliò. Vide , in fondo alla grande corsia al centro delle due file di lettini una figura alta , luminosa.Ebbe una locuzione interiore che l’avvisava del pericolo e suggeriva il da farsi.
    Svegliò prestissimo le bambine le vestì avviso’ le consorelle e di buona lena raggiunsero il rifugio presso i sotterranei dell’università La Sapienza. In tempo perché si abbettesse’l’inferno.
    Dopo qualche tempo, tornata al Paese, seppe che San Padre Pio aveva inviato il suo Angelo.
    Esistono gli Angeli…

  8. Clodine-Claudia Leo scrive,

    18 maggio 2017 @ 16:44

    Lei lo descrisse avvolto in una luce verde, figura imponente e potente. Ricordo che nel raccontarmi questa visione ancora il turbamento non l’aveva abbandonata. Mi impressiono’ tantissimo ….

RSS feed per i commenti a questo articolo

Lascia un Commento

Il commento sarà pubblicato dopo l'approvazione del moderatore del blog - perdona l'attesa

Devi essere collegato per inviare un commento