Archivi per febbraio 2017

Aldo Maria Valli: ho cambiato idea dopo “Amoris laetitia”

Aldo Maria Valli risponde alla lettera aperta che gli ho rivolto con un articolo pubblicato dalla rivista “Il Regno” e linkato al post precedente. L’accusavo di “forzature documentali e interpretative” nella sua critica onnivora a Francesco, risponde che ha cambiato atteggiamento dopo “Amoris laetitia”, che ritiene imbevuta di soggettivismo e di etica della situazione. Nei commenti riporto la riposta dividendola in tre parti. Lo ringrazio d’aver accettato il confronto e non replico, lasciando campo libero alla reazione dei visitatori.

Commenti (36)

Aldo Maria Valli: tre libretti a lode del Papa e uno contro

“Aldo Maria Valli il libretto in cui stronchi Francesco è più interessante dei tre nei quali lo lodavi”: è la conclusione a pungiglione di una mia lettera aperta al collega del Tg1 con la quale recensisco “266. Jorge Mario Bergoglio Franciscus P.P.” (Liberilibri 2016).

Commenti (30)

“La nostra risurrezione è una realtà certa” dice Bergoglio

“La nostra risurrezione e quella dei cari defunti è una realtà certa in quanto radicata nell’evento della risurrezione di Cristo”: così Francesco stamane nell’udienza generale, che aveva a tema “L’elmo della speranza (1Ts 5,4-11)”. Parole cristiane ovvie anche queste, come quelle del post precedente, ma che conviene riportare perché continuamente si sente il rimprovero che viene fatto a Francesco: “Non parla mai di risurrezione”. Invece ne parla sempre. Nei commenti la catechesi di ieri e il brano di Paolo che il Papa commentava.

Commenti (38)